RSS

Altro che animali da compagnia…

15 Dic

I cani, si sa,  sono e sono stati utilizzati dall’uomo per i compiti più svariati. Inizialmente era questo l’unico obbiettivo dell’ allevamento di razza: selezionare i cani più abili in un determinato lavoro. Dalla caccia, l’ utilizzo più antico, ai cani per ciechi dei giorni nostri. E si continuano a scoprire nuovi modi di approfittare delle capacità del “migliore amico dell’uomo” . Un dubbio viene spontaneo: E’ giusto utilizzare gli animali per i propri fini ?alla base c’è  collaborazione o costrizione? ..e dal punto di vista dei cani?

Bloodhound, la razza più utilizzata nella ricerca per il suo fiuto formidabile.

Non esiste una sola risposta. Sarebbe sbagliato generalizzare, sia da un estremo che dall’altro. Infatti non si può pensare che tutto ciò che si trova su questa terra sia creato apposta per l’uso umano, ma allo stesso tempo sarebbe ingiusto e superficiale condannare a priori qualsiasi tipo di attività che coinvolgono animali, e questo animale in particolare. In realtà una stessa attività può essere stressante o entusiasmante, a seconda di come è percepita dal soggetto.Tutti i lavori o le attività (anche sportive) che svolgono i cani possono essere molto positivi, se fatti nel modo corretto : rinforzano il legame con il padrone/conduttore, sono un ottima attività fisica/mentale, accrescono l’autostima del cane e l’equilibrio, sono attività che il cane è contento di compiere e contribuiscono a mantenerlo attivo e in salute. Tutto questo è ottimo, perchè oltre ad essere di utilità all’uomo, il cane svolge volentieri il suo compito… Io credo che questo “modo corretto” dipenda da:

  • Tipo di insegnamento. L’obbiettivo da ricercare è la collaborazione: un rapporto di reciproco rispetto senza coercizione (da “coercere”, costringere) e imposizione sull’animale. Quindi l’insegnamento è graduale, con metodi che rendano l’attività piacevole e desiderabile dal cane. Questo vale soprattutto per gli sport (che sono solo un divertimento, se non ci si lascia prendere troppo dall’agonismo), ma anche per i lavori più seri (cani da ricerca, per ciechi, da salvataggio, anti-droga, di polizia e forze armate..) che richiedono però un livello di addestramento più alto ed una sempre pronta risposta da parte del cane.
  • Predisposizione all’attività da svolgere. Ad esempio un Beagle sarà più portato per la caccia o per le attività di fiuto, mentre un Husky preferirà correre davanti ad un slitta assieme ai compagni. Semplici esempi per spiegare come ogni singolo cane, anche un meticcio, abbia attitudini particolari: rispettandole è molto più semplice avere un cane felice di svolgere il suo compito/attività. In certi casi potrebbe essere addirittura autogratificante, cioè essere svolta dal cane senza bisogno di alcuna motivazione esterna (premi etc).

Il primo punto va sempre rispettato (anche se potrebbe richiedere una certa competenza) e unito al secondo può offrire davvero un ottimo modo per passare del tempo con il proprio cane, nel caso dello sport, o ottenere una migliore collaborazione cane-conduttore, nel caso del lavoro.

Fin’ora ho dato per scontato che si parlasse di attività realmente utili o almeno positive. Ma come al solito si passa da un estremo all’altro: dai cani addestrati a localizzare tumori tramite il fiuto a quelli utilizzati nei combattimenti.

Un caso curioso, di cui ho letto tempo fa in “La naturale superiorità del cane sull’uomo”, è quello del Turnspit Dog, tradotto… “girarrosto”. In uso in Inghilterra tra metà Cinquecento e metà Ottocento, era un piccolo cane tarchiato e dalle zampe corte che veniva fatto correre in una ruota. Ebbene si, proprio come i criceti. L’utilità? Far girare lentamente un pezzo di carne sul fuoco, in modo da cuocerlo senza bruciarlo. Ma ancor più curioso è il fatto che già nel Seicento esistevano metodi per azionare lo spiedo in modo meccanico, eppure molti hanno pensato bene di continuare con questa pratica. C’è da chiedersi allora cosa ne pensassero i cani, a correre a vuoto sentendo un profumo di carne espandersi tutto attorno!

..e voi, che ne pensate?  😉

Advertisements
 
Lascia un commento

Pubblicato da su dicembre 15, 2012 in Animali, Il cane

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: