RSS

Messaggi

Qui scrivete impressioni sul sito o qualsiasi cosa vogliate chiedere.E se avete qualche link interessante da segnalare,o articolo che scrivete voi stessi,ditelo 🙂

 

65 risposte a “Messaggi

  1. marika

    gennaio 28, 2012 at 7:31 pm

    Salve,
    mi hanno regalato da circa cinque mesi un meticcio di volpino femmina di nome Maya.Devo premettere che sia io che i miei genitori l’abbiamo viziata sin da subito.Vivendo in un piccolo paesino e, non essendoci molte aree verdi,non abbiamo mai potuto portare a passeggio la nostra cagnolina se non qualche volta da cucciolo in montagna. Purtroppo e involontareamente,sin da piccola non l’abbiamo abituata al collare e alla pettorina,solo ultimamente abbiamo percepito il disagio da parte del cane che giorno dopo giorno ci fa preoccupare sempre di più.Stiamo ormai provando da settimane a metterle la pettorina con scarsi risultati se non vani.Ha una terribile paura di questo oggetto,delle persone estranee e del mondo al di fuori dall’ambito familiare. Abbiamo anche provato a portarla a passeggio senza,avendo una piccola area sotto casa,ma è troppo terrorizzata e la paura che prendendosi di panico possa correre sotto qualche auto è molta. Non sappiamo più cosa fare,anche provando con più “rigidità” è inutile,si accuccia,scappa e ringhia e a volte dalla paura fa anche i bisogni. Vorremo sapere come possiamo risolvere questo problema soprattutto per la salute della nostra cagnolina sapendo quanto importante sia l’attività fisica e lo svago. Speriamo in una vostra risposta Grazie.

     
    • uominiecani

      gennaio 31, 2012 at 10:06 pm

      Ciao marica,dammi pure del tu
      Maya a che età l’avete presa? Da quello che scrivete è certo che il problema è la paura,per via della mancata socializzazione ed esperienza con il mondo… Purtroppo avete fatto un grosso errore,perchè proprio quella è la fase più importante di vita del cane,in cui dovrebbe socializzare con il maggior numero e varietà di persone e cani possibili ,abituarsi al guinzaglio (qualsiasi cane all’inizio fatica ad accettarlo,ma certamente il momento migliore in cui insegnargli è da molto piccoli) e ad altre situazioni e rumori che riguardano la vita di città.. Detto questo si può migliorare molto il carattere di un cane del genere,anche se rimarra sempre influenzata dal suo passato(insomma è difficile che diventi uno di quei cani che per strada ti tirano da tutte le parti perchè devono salutare chiunque vedano!)
      Credo ci voglia ben più di alcune settimane…ha paura di tutti gli estranei,cani e persone? Con voi come si comporta? Se ti posso consigliare un libro,molto utile(per capirla e comunicare meglio) è “I segnali calmanti- Turid Rugaas”..i cani timorosi di solito utilizzano molto questi segnali e riuscire a capirli e a rispondere già può essere d’aiuto per aumentare la sicurezza di Maya e la fiducia in voi. Quel che è certo che la rigidità non serve,ogni volta che la costringete,che provate con la forza,in un colpo perdete tutta la fiducia e azzerate tutto il lavoro che fino a quel momento avete provato a fare per convincerla con le buone…Tra l’altro ottenete anche l’effetto opposto,quindi vi consiglio di evitare in futuro,dovrete avere tantissima pazienza. Io sostengo la pettorina e credo lo sappiate bene ehehe 🙂 Però se il cane non sopporta nemmeno il collare,direi che è meglio partire da quello (che è meno ingombrante della pettorina -anche se più fastidioso quando si tende il guinzaglio- alla quale si può passare in un secondo momento quando il cane sopporta la presenza del collare)…quasi tutte le pettorine prevedono che il cane faccia passare la testa per un buco,esattamente come si fa per il collare,quindi è un buonissimo esercizio. Cosa fa esattamente quando vedee il collare? quando vede la pettorina?(e a proposito,di che tipo è? alcune sono più semplici da mettere)serve per capire a che livello di timore è,così si può intervenire diminuendolo gradualmente
      Allora aspetto una vostra risposta,così posso capire meglio la situazione… Anche se comunque è un problema serio,la cosa migliore in assoluto che potreste fare,se ne avete la possibilità ,è contattare un educatore cinofilo che veda il cane e vi aiuti direttamente.
      Poi esistono attività che aiutano i cani timorosi a migliorare,a guadagnare più fiducia in se stessi..dalla mobility dog al semplice insegnamento di comandi(SE fatto correttamente,come un gioco e senza nessuna costrizione)e soprattutto l’attivazione mentale…esistono dei giochi appositi di attivazione mentale: quelli sicuramente si possono fare in casa,dato che il cane in un ambiente sconosciuto non potrebbe neanche riuscire a concentrarsi per via del timore. Visto che poi il guinzaglio non è l’unico problema(una volta abituata resta il fatto che fuori ha paura,potrebbe quindi ricominciare a rifiutare la pettorina o i collare,associando la vista di questi strumenti alla passeggiata)credo che ci voglia un intervento globale,sotto tutti gli aspetti(la paura di persone e cani estranei,la relazione con voi,l’insicurezza generale del cane,etc)

       
    • simone

      febbraio 10, 2012 at 8:33 am

      per me siccome la pettorina ci vuole più tempo a metterla mettetegli il collare direttamente attaccato al guinzaglio.poi lo infilate e poi c’e la abituate,e per farla stare più libera potete comprare il guinzaglio scorrevole (flexi) o altro

       
      • uominiecani

        febbraio 10, 2012 at 12:51 pm

        ciao simone,volevo risponderti un attimo sul flexi che secondo me non va molto bene… per la pettorina si hai ragione,ci vuole di più ad abituarla (non a metterla,perchè è un’operazione più veloce di quanto si pensi,una volta che il cane è abituato),infatti è una sua scelta se, abituata al collare,passare subito al guinzaglio o abituarla prima anche alla pettorina….
        Il flexi invece non mi piace molto…perchè intanto è sempre in tensione,poi per bloccarlo si danno strattoni…se pensi che parliamo anche di una cagnolina timorosa,questo non va bene. Gli strattoni si possono evitare con un guinzaglio di tre metri(regolabile perchè diventi di 1 metro e mezzo,all’occorrenza),che permette di dare al cane la stessa libertà del flexi (per lunghezze maggiori,esistono le lunghine) …ho avuto modo di usare anche io il flexi e un’altro svantaggio è che quando è molto allungato non si riesce ad accorciarlo rapidamente(si deve bloccare avvicinarsi,ribloccare etc) in caso di pericolo…il guinzaglio normale lo si allunga e accorcia a mano,(unico svantaggio) ,ma ti assicuro che ci si abitua in fretta…

         
  2. marika

    febbraio 1, 2012 at 3:36 pm

    Ciao,
    Inanzitutto grazie per aver risposto e per i consigli 🙂 Maya ci è stata regalata da un amico di famiglia quando aveva circa quindici giorni, durante i primi due mesi, metteva quasi senza problemi la pettorina e più volte siamo riusciti a portarla in montagna. Purtroppo e involontariamente però abbiamo smesso di portarla fuori per paura e soprattutto,ingenuamente,non pensando alle conseguenze. In casa Maya è allegra, ha voglia di giocare ed esplorare anche se,come ormai sai è molto timorosa. Ha paura soprattutto delle persone che vede per la prima volta,si avvicina poco per volta e,quando capisce che non sono minacce riesce a stare tranquilla sempre stando distante.Per quanto riguarda il rapporto con gli altri cani, non saprei dire se è vera paura. In montagna abbiamo altri due cagnolini con la loro mamma,che sono l’opposto di Maya, con loro non riesce a giocare molto e si avvicina solo per annusarli,forse perchè sono molto più vivaci ed abituati alla vita da montagna rispetto a lei.Per quanto riguarda la pettorina e il collare, devo dire che ripresentandogliela dopo tanto tempo,inizialmente ne era terrorizzata, col passare dei giorni e tanta pazienza, sta pian piano prendendoci confidenza tanto che ha già associato le due parole agli oggetti (con cui gioca) anche solo che la cosa diventa difficile quando, sempre con allegria e calma,cerchiamo di mettergliela.La pettona che abbiamo non si infila dal collo ma dalle zampe e si chiude sulla schiena,anche se stiamo pensando di prendere quella che si infila dal collo,molto più semplice da mettere.Per il collare è la stessa cosa, non riesco a farle associare questi due oggetti a qualcosa di bello,ho provato anche con bocconcini ma niente da fare!! Non abbiamo neanche la possibilità di contattare un educatore cinofilo per un consulto. Speriamo vivamente che la cosa si risolvi al più presto, siamo molto dispiaciuti perchè noi vogliamo solo il meglio per i nostri animaletti!!!

     
    • uominiecani

      febbraio 2, 2012 at 9:52 pm

      Ciao 😀
      Quindici giorni?! Come mai? Non aveva una madre? …mmmmmh…staccata prematuramente dalla madre (accidenti se prematuramente,minimo ci deve stare due mesi) e isolata dal mondo..combinanzione esplosiva! eheheh
      La pettorina,quella che avete voi richiede di manipolare le zampe del cane e per questo può essergli più difficile abituarsi (oltre ad essere un modello che può far danno alle articolazioni del cane) …Leggi sul sito (su “gestione”) gli articoli sulla pettorina,così puoi decidere quale altra scegliere,anche in base a come va messa… Se le cose stanno come dici,allora direi che nel frattempo è meglio abituare Maya al collare (a tenerlo in casa e indossarlo),poi con la nuova pettorina dovrebbe risultare più semplice. Quindi ci gioca….prova ad allargarlo al massimo,mettilo a terra e infilaci dei bocconcini dentro.Se il cane non ha nessun timore a prendere il cibo,prova a tenere il collare in una mano(ben visibile) e con l’altra dare al cane il cibo,avvicinandolo sempre più al collare. Poi metti il collare nel braccio (tipo braccialetto) e dagli il cibo con quella mano,avvicinando pian piano il collare alla mano,finchè il cane non prende il cibo attraverso il buco del collare. E così via finchè per prendere il cibo non infila tutta la testa. Dopo di chè restringi il collare e provi infine a lasciarglielo addasso(magari ti fai aiutare da qualcuno e mentre lui mangia l’altro regola il collare). Se si agitasse non preoccuparti,cerca ancora di distrarlo e togli il collare solo se sta tranquillo. Ancora meglio è farglielo tenere dapprima per pochi secondi,poi sempre più. Tutto questo è molto graduale,ci vuole molto tempo(senza forzarlo,perchè se quando infila la testa nel collare tu scatti e lo chiudi di fretta si spaventa e va tutto a farsi benedire) e alla fine non puoi ancora portarlo a spasso,perchè va anche abituato al guinzaglio o meglio alla pettorina e poi al guinzaglio.Fai questi esercizi ogni giorno(partendo dal grado di difficoltà che ritieni più adatto) in brevi sessioni,magari sedendoti a terra o accucciandoti così da favorire la calma più che il timore del cane.. Più appetitosi sono i bocconcini più veloci saranno i risultati(altri premi possono essere lodi,carezze o giochi)

       
  3. marika

    febbraio 3, 2012 at 12:20 pm

    Non so perchè l’hanno staccata così prematuramente dalla madre,perchè non dovevamo prenderla noi,infatti credo che da quella cucciolata in pochi si siano salvati. Comunque ti ringrazio tanto per i consigli!! 🙂 sto già provando ad avvicinare il collare al suo collo senza nessun problema rispetto a prima,le cose stanno andando finalmente bene e con tanta pazienza e fortuna riusciremo ad abituarla al collare e poi alla pettorina, grazie mille ancora,sei stato gentilissimo!!

     
    • uominiecani

      febbraio 3, 2012 at 7:40 pm

      Prego! 😀 Sono felice che stai ottenendo dei risultati…Tienimi aggiornata! 🙂
      E se hai altre domande chiedi pure

       
  4. Alessia!

    aprile 23, 2012 at 1:53 pm

    Ciao,ho un cane|
    Ma abbaia sempre!
    Come lo faccio smettere?
    Grazie in anticipo!

     
    • uominiecani

      aprile 23, 2012 at 7:33 pm

      Ciao Alessia, se mi dici così non posso nemmeno tentare di aiutarti…!! Se un cane abbaia ha un motivo,e se non capsici quello non puoi intervenire.In che occasioni lo fa? Dammi più informazioni possibili. In che modo abbaia? (i cani hanno anche modi diversi di abbaiare) . In ogni caso ,si possono correggere alcuni comportamenti eccessivi,ma non si può pretendere che un cane non abbai MAI,perchè è nella sua natura.

       
  5. Alessia!

    aprile 24, 2012 at 4:40 pm

    Allora quando vengono persone della mia famiglia lui non abbaia!
    Invece quando vengono i miei amici abbaia e grunnisce!
    Grazie in anticipo Cinzia!

     
  6. uominiecani

    aprile 27, 2012 at 5:59 pm

    Allora….lo fa in casa o in giardino? Se in casa nei confronti degli ospiti, si può provare a distrarlo e con l’aiuto dei tuoi amici insegnargli a non abbaiare quando qualcuno suona ed entra in casa… Un modo può essere quello che si fa spesso vedere nella trasmissione “Basta! Io o il cane” su Sky. Ma non è semplice da spiegare per iscritto. Poi è importante anche capire il perchè…con gli estranei come si comporta di solito? Può darsi che difenda il territorio,sia diffidente,spaventato o altro…non posso saperlo…

     
  7. Alessia!

    maggio 4, 2012 at 8:36 am

    Grazie mille Cinzia!
    Aleblu.

     
  8. loredana

    maggio 6, 2012 at 11:51 am

    ciao, mi chiamo Loredana, ho un cane meticcio di 5 mesi circa ( lo ho da un mese), ho un paio di problemi: come posso insegnargli a fare i bisogni fuori casa? ieri ho usato il collare ( prima pettorina) il cane si comporta in modo diverso, cammina poi si ferma, scrolla il collo, sembra timoroso, prima non faceva cosi, è persino scappato ( mai successo). ho letto che si possono sentire sottomessi con il collare, puoi aiutarmi? grazie!!

     
    • uominiecani

      maggio 6, 2012 at 2:20 pm

      Ciao, ma era la prima uscita del cane? Non ho capito se è un collare o una pettorina e se è gia abituato a uno di questi due o è la prima votla che glieli metti… No,sottomessi non è vero,però come ogni cosa si devono abituare prima e quindi è normale che all’inizio si sentano un pò spaesati. Bisogna fare con calma ed abituarlo a tenere collare/pettorina prima in casa per brevi periodi di tempo,poi incominciare ad inserire il guinzaglio ed infine andare all’aperto a passeggiare. Altra domanda: il cane stai iniziando a portarlo fuori ora che ha 5 mesi? quando l’hai preso?
      Scusami,è solo per capire meglio!! 🙂
      se non hai già letto….vedi https://uominiecani.wordpress.com/2011/05/09/insegnare-al-cucciolo-dove-fare-i-bisogni/ e anche https://uominiecani.wordpress.com/2011/06/07/come-far-indossare-la-pettorina-al-cane/

      P.S. Rileggevo la tua risposta ed ho capito ora cosa intendessi dire. Quindi il cane indossava l pettorina e sei passata al collare ed ora si comporta così. Mi chiedo se abbia semrpe indossato la pettorina e questa sia la prima volta con il collare. Nel caso…perchè non rimanere sulla pettorina,se è più rilassato? Io credo che sia meglio del collare anche nel caso di un cane abituato ad entrambi,perchè esso,specialmente quando è tirato dal guinzaglio,preme sul collo dell’animale,una parte delicata e non è bello,soprattutto in caso di strattoni,volontari o involontari… Quindi non mi stupisce il comportamento del tuo cane nel sentirselo addosso per la prima volta,anche se già abituato ad avere cose addosso come la pettorina.

       
  9. massimo

    luglio 27, 2012 at 7:13 pm

    Ciao, ti chiedo aiuto per il recupero di una cagnetta. E’ molto docile, ed ha quasi 2 anni e proveniva da un canile. Con troppa superficialità le volontarie la hanno affidata a mia madre che è anziana. Quando mia madre si è allettata il cane non è più uscito facendo i bisogni in casa. Ora mi sto occupando della sua riabilitazione. Era terrorizzata ad uscire di casa e sopratutto nel salire e scendere le scale. In tre giorni sono riuscito a farle superare completamente la paura delle scale ed ora non vede l’ora di uscire e socializzare con i cani che trova ai giardinetti. Il problema è che non fa i bisogni fuori malgrado la faccio stare quasi un’ora e la lascio annusare in giro. Ti prego aiutami. Grazie

     
  10. cinziaxx

    luglio 29, 2012 at 3:00 pm

    ciao massimo! quante volte la porti fuori in giornata? Sai qualcosa di piu del suo passato? Se è stata sempre in canile sarà abituata a fare i bisogni li,e sarà dovuto a quello il suo carattere timoroso. Continua a portarla fuori,più volte al giorno anche per meno tempo,soprattutto dopo i pasti e dopo che ha corso e giocato tanto oppure dormito.In generale,devi far caso a ogni quanto fa i bisogni,per portarla fuori nel momento giusto. il fatto che ci metta tanto ad imparre può essere legato al suo carattere,in quanto fuori potrebbe non sentirsi abbastanza sicura per fare i bisogni e rendersi così vulnerabile. Se riesci a trovare un posto tranquillo e con zone verdi(in particolare prati) in cui portarla spesso,forse sarà piu facile,abituandosi a quella zona… E’ molto importante che tu sia sempre pronto a premiarla,subito dopo che fa i bisogni,con cibo o coccole(quel che preferisce).Se non l’hai ancora letto,ho scritto un articolo su questo argomento.
    Aspetto tue risposte e spero di averti aiutato!! 🙂

     
    • massimo

      luglio 29, 2012 at 6:58 pm

      Ciao Cinzia, grazie per la risposta. Purtroppo non ho modo di controllare il cane perchè vado da mia madre solo per portarla a spasso. Mi armerò di pazienza sperando che prenda fiducia e se farà i bisogni fuori sarò pronto a premiarla. Ti aggiornerò sul risultato

       
  11. Francesca Pia

    agosto 27, 2012 at 8:43 pm

    Io ho un cane di nome Eddy che ha 4 anni, ed è stato staccato dalla madre a 3 mesi d’età, fortunatamente! 😀 E’ un bravissimo cane, non ha paura di nulla e sopratutto, è un simpatico giocherellone!!!! Non ha paura ad uscire, anzi, mi guarda e mi porta SEMPRE vicino al suo guinzaglio!!! Io gli voglio un gran bene!!! Però, a meno che non si tratti di una cagna, Eddy litiga con tutti i maschi a meno che non siano mansueti… tanto tempo fa aveva un BEAGLE MASCHIO PER AMICO, ma da un giorno non è più stato suo amico… chissà perchè… Comunque non ha problemi di salute!!! Ma è naturale quel fatto che litiga con i maschi? Grazie!

     
    • cinziaxx

      agosto 29, 2012 at 11:03 am

      Ciao! 🙂 quando incontra altri cani è libero o al guinzaglio? E’ frequente che un cane tenda a litigare maggiormanete con altri dello stesso sesso,ma ora come ora non so dirti con precisione il motivo,è una cosa che interessa anche a me(anche se non mi riguarda da vicino) e per questo mi informerò meglio o chiederò a qualcuno di più esperto. Ti chiedo: si sono mai fatti male i cani durante i litigi(morsi ferite)?Da quando ha incominciato a comportarsi così? In generale portare un cane con problemi con i suoi simili ad un campo cinofilo è l’ideale,perchè lì può socializzare nel modo giusto con i cani giusti,sotto la supervisione di un educatore(classi di socializzazione),in modo da superare paura o diffidenza.Però dipende anche molto dal caso e dalle motivazioni del comportamento.Se vuoi,descrivimi anche cosa succede esattamente in queste liti

       
      • Francesca Pia

        agosto 29, 2012 at 7:57 pm

        No Cinzia, Eddy ha SEMPRE il guinzaglio a pettorina sennò scappa via!!! Comunque non credo che da piccolo facesse così, comunque con il cane della mia amica (Tommy) stavano per mordersi ma per fortuna siamo riusciti a separarli!!! L’ho controllato da capo a zampe e non ho trovato ferite (per fortuna sennò capovolgevo l’intera Terra! XD) :). Comunque in queste liti succede: Prima si odorano, ed entrambi partono all’attaco di morsi, e si cercano di mordere… 😦 :(…. Però con le femmine fa il dongiovanni!! XD

         
  12. Francesca Pia

    agosto 27, 2012 at 9:05 pm

    🙂 😀 xD

     
  13. cinziaxx

    agosto 31, 2012 at 11:32 am

    Ti chiedevo il fatto del guinzaglio,perchè può favorire le liti più di quanto immagini! Non incontra mai cani da libero? (in particolare maschi? ) .E’ quella la condizione ideale perchè due cani si possano incontrare senza fraintendimenti e regolarsi da soli. Tu,come tieni il guinzaglio? Avere la pettorina,è positivo,ma se non c’è anche il guinzaglio completamente allentato(non teso,per entrambi i cani), non serve a molto. Tirando il cane indietro gli togli libertà di movimento e di comunicazione,e numerosi liti nascono per questi motivi.Se poi sei in ansia,gliela comunichi, favorendo ancora di più il conflitto. Se non hai la possibilità di liberarlo(aree cani o zone verdi/isolate) ,almeno lasciagli più libertà di movimento possibile e non interferire. E’ difficile lo so perchè ci sono passata anche io…ma più i cani fanno rumore,meno si fanno male: hanno un modo di ritualizzare i conflitti,riuscendo spesso a sbrigarsela da soli senza farsi male. Ovviamente non sempre è così,i cani con problemi seri di comportamento e certi tipi (fai attenzione con i molossi) ritualizzano di meno e possono mordere sul serio(il guaio è riuscire a distinguere e capire quando è davvero necessario intervenire). Non credo sia il tuo caso: da come lo descrivi è quello che succede ogni tanto anche con il mio cane,più spesso con i maschi, ma non semrpe e non solo. In pratica incontro un altro cane al guinzaglio,si annusano,si bloccano un attimo e poi inizia la lite.Ho avuto modo di farlo incontrare nuovamente,da libero (o con le dovute precauzioni) con alcuni di questi e dopo il breve momento di conflitto,senza interferire, sono andati d’accordo in un caso, in un altro ora semplicemente si ignorano,anche se sono liberi. In un altro caso (una grossa femmina di lupo cecoslovacco) ,interferendo ho solo ottenuto questo: quando la vede il mio cane inizia ad abbaiare e mostrarsi diffidente,dato che l’ultimo ricordo è stato negativo e rafforzato dall’intervento.Lo stesso accadeva con quel cane con cui poi,fatti incontrare in condizioni migliori,ora si ignorano senza litigare(mai nessuna ferita). Tutto questo per dire che se lasciassimo i nostri cani più liberi di fare le loro esperienze, imparerebbero da soli come rapportarsi con gli altri evitando il conflitto,andare d’accordo o almeno ignorarsi, anche nel caso di cani dello stesso sesso in competizione. Il consiglio che ti posso dare è di evitare di farlo incontrare con altri cani tenuti a guinzaglio corto e/o teso(specie se hanno anche il collare,che costringe ad una posizione ancora piu innaturale) ,ma riprovare con il suo vecchio amico, in un ambiente sicuro, senza guinzagli o con guinzagli praticamente a terra, senza interferire. Se non te la senti (normale aver paura che si facciano male) ,dovresti andare in un campo cinofilo e farti insegnare da qualcuno di preparato come gestire il tuo cane e capire quando intervenire,con quali cani farlo incontrare e come mai succeda più spesso con altri maschi (cosa su cui,come ti ho detto,mi informerò)… Ho scritto tanto..ma ci voleva 🙂 Ciao!! Spero di esserti stata utile

     
  14. Francesca Pia

    settembre 4, 2012 at 6:55 pm

    Ma se lo lascio libero si mordono e ho paura che si feriscano!!! 😥

     
  15. martioliani

    ottobre 26, 2012 at 4:37 pm

    ciao,sono martina,un utente del forum missione cuccioli,volevo chiedere a cinzia un aiutino per questo problema:quando io porto la mia cagna a fare delle passeggiate incontriamo sempre dei cani,ma la mia sasha non si comporta come dovrebbe:salta addosso ai cani graffiandoli in faccia,io cerco di fermarla,ma con la potenza che ha mi trascina con se,ogni volta fa male ad un cane,come
    posso risolvere il problema?

     
    • cinziaxx

      ottobre 27, 2012 at 10:16 pm

      Ciao 😀 come va il forum?Non ho piu molto tempo di connettermi
      Avevo anche io un problema simile con il mio cane, che è un pò irruente. Mi sono convinta che l’unico modo è lasciargli fare le sue esperienze. A poco serve sgridarla, sono gli altri cani che devono “metterla in riga”, facendolgi capire che il comportamento non è gradito, che deve contenersi e valutare sempre la situazione a seconda di chi si trova davanti: dal cucciolo giocherellone all’adulto che non vuole essere disturbato. L’ideal è farla incontrare con altri cani equilibrati da LIBERI(altrimenti non serve a niente) e senza interferenze. Se la sua è semplcie irruenza,è torppo socievole ed entusiasta, non succederà nulla anche se l’altro cane si arrabbierà…spesso ritualizzano molto,senza poi farsi nemmeno un graffio. Sono utili anche esercizi di autocontrollo…oppure anche non permettergli di incontrare un cane se tira verso di lui, farla avvicinare solo dopo che si è calmata. Il mio è più tranquillo…si era comportato così con un altro cane che non gradiva per niente…poi hanno avuto modo di chiarirsi e ora mantengono le distanze anche da liberi e stanno calmi quando si incontrano.

       
      • martioliani

        dicembre 2, 2012 at 1:55 pm

        il forum va abbastanza bene,apparte una certa costanza che adesso non c’è più! grazie per il consiglio,adesso ho risolto il problema con la sasha,! io ti prego di tornare il prima possibile sul forum,siamo solo io,madda e fanny,aiutaci a migliorare il forum,per favore!!!!!

         
  16. Christian

    ottobre 26, 2012 at 4:58 pm

    CIAO, oggi mi è stato detto che quando vado in giro con il cane devo sempre portare con me la documentazione altrimenti in caso di accertamento si è passibili di sanzione, se si è possibile sapere l’articolo di legge? grazie Christian

     
    • cinziaxx

      ottobre 27, 2012 at 10:19 pm

      Ciao, ma chi ti ha detto questa cosa?
      Non ne ero a conoscenza. So che ci sono particolari norme sui mezzi pubblici, ma in giro così non mi risulta si debbano portare i documenti. Forse forse le uniche cose sono museruola e sacchettini,da portarsi sempre dietro.Per il resto nulla. Provo a vedere se trovo qualche info in più….ma mi sembra molto strano….

       
  17. marianna

    novembre 25, 2012 at 10:19 pm

    ciao cinzia sono marianna e ho due problemi con il mio cucciolo di 8 mesi quando lo lascio da solo in casa si rosicchia tutto le porte il divano fa la pipi sul divano insomma mi sta distrugendo casa e l’altro problema e che quando esco e incontriamo altri cani lui abbaia tutto il tempo come se vorrebbe agredirli forse e xche a paura nn so chiedo aiuto un consiglio
    aiutatemi sono disperata

     
  18. mariolina

    dicembre 4, 2012 at 2:58 pm

    ciao volevo chiederti un consiglio.
    ho un cucciolo di briard di 4 mesi ora pesa 25 kg. ed il problema è questo :
    ha paura delle persone e di uscire dalla linea immaginaria del viale dove abitiamo.
    quando usciamo in makkina è felice, si mette nel bagagliaio e sta tranquillo ma quando lo facciamo scendere è un disastro….comincia ad attaccarsi al pavimento e per muoverlo ci vuole un bel po di fatica anche se invogliato con gustosi bocconcini non ne vuole sapere.
    che fare????

     
    • cinziaxx

      dicembre 4, 2012 at 4:33 pm

      ciao
      ma quindi, sta tranquillo solo in macchina? se lo portate in macchina da qualche parte, poi riuscite a farlo uscire e passeggiare? Spiegami bene. Non ho capito se il problema è solo nell’uscire di casa ,quindi la zona oltre il viale, oppure in generale tutto il mondo esterno a parte la macchina. Con gli ospiti invece come si comporta? Per avere tutte queste paure immagino che prima dei 4 mesi non sia mai uscito nè abbia interagito con altri che non le persone abituali… com’è il suo passato?

       
  19. Monica

    dicembre 27, 2012 at 2:35 pm

    Salve. Sono Monica. Avevo chiesto un consiglio in mattinata. Ma non trovo la mia richiesta. Forse la togliete ed é visibile solo al momento della risposta? Grazie e scusate ma sono disperata!

     
    • cinziaxx

      dicembre 27, 2012 at 3:01 pm

      Ciao!! 🙂 scusami, è che semplicemente ogni commento devo approvarlo prima che sia pubblicato. Dopodichè rispondo, appena posso!

       
      • Monica

        dicembre 27, 2012 at 3:17 pm

        Chiedo scusa. Non sapevo come funzionava. Volevo solo avere conferma della ricezione del mio quesito. Capisco che ci voglia del tempo. Grazie per la pazienza!

         
  20. Darina

    gennaio 7, 2013 at 10:40 pm

    Ciao, ho letto questo articolo : Il cane tira al guinzaglio?..Come ottenere una passeggiata tranquilla?
    Ho due cani, volpini, cagnetta di 4 anni e suo figlio di 1 anno e mezzo, ho problema che tirino, li porto con unico guinzaglio che poi si divide in due attacchi ai loro colari. Ho letto quell’articolo ed è molto interessante, ma come devo fare se ne ho due, forse dovrei portarli separatamente, o tutti e due con due diversi guinzagli?ma se esco con uno e lascio a casa, sul giardino l’altro, piange e fa di tutto per raggiungerci,salta pure la cinta… a portarli con due guinzagli mi è spesso impossibile perchè spesso esco anche con mio figlio di 3 anni e lui lo devo tenere per la mano,passiamo nelle vie traficate senza marciapiedi per arrivare ad una zona verde. Grazie dei consigli

     
    • cinziaxx

      gennaio 14, 2013 at 6:24 pm

      Ciao,
      Con un cane è molto piu semplice! con due assieme si influenzano a vicenda e se uno si comporta bene e l’altro no, diventa complicato applicare il metodo.. Ma non si sa mai, una prova potresti farla e vedere le loro reazioni, anche solo fermarsi quando tutti e due o uno dei due tira. Non credo che portandoli con due guinzagli separati cambi qualcosa, anzi forse è peggio, a meno che non ci sia un altra persona con te e portate un cane a testa, lavorandoci singolarmente(la cosa migliore se proprio non puoi portarli a spasso singolarmente) . Visto che hai il giardino, hai mai provato a portarli al guinzaglio li? Può essere utile perchè il cane ha meno distrazioni e li puoi legare uno alla volta… un esercizio puo essere questo: metti del cibo o un gioco (qualcosa che il cane appena lo vede lo vuole raggiungere) ad una certa distanza da te che hai il cane legato al guinzaglio. Ti avvicini e non appena tira verso il cibo ti fermi. Fai allentare il guinzaglio o aspetti che si allenti per azione del cane stesso (meglio), poi riparti. Cosi via ti muovi solo se il guinzaglio è allentato, finchè non raggiungete il cibo(potrebbe volerci molto). Poi ci sono anche altre cose utili…come lavorare sulla calma, non uscire finchè non stanno tranquilli(se esci e gia iniziano a tirare,torni subito dentro),fare qualche esercizio di condotta che male non fa, anche se non è l’obbiettivo finale

       
  21. Carlo Menzinger

    febbraio 15, 2013 at 12:53 pm

    Per i disegni scrivimi su menzin@virgilio.it
    Ciao

     
  22. Daniela Albanesi

    febbraio 16, 2013 at 8:20 am

    Una COMUNICAZIONE

    Il libro “Diario di cane – Un branco racconta” in due librerie romane.
    A Roma presso la libreria “Modus Legendi” in via Pietro Maffi e la “libreria Kappa Borghese” a piazza Fontanella Borghese è possibile trovare il libro di Daniela Albanesi “Diario di cane-Un branco racconta”.
    Sono i componenti di un branco misto e in continuo ampliamento a narrare frammenti della loro vita raccolti come in un diario.
    L’autrice fa parlare i suoi animali con un linguaggio allegro, facile ma serio e diretto.

     
    • cinziaxx

      febbraio 16, 2013 at 11:27 am

      Ciao, sembra interessante. Sei l autrice no? E’ semplicemente una storia cosi come puo essere zanna bianca etc oppure ci sono dietro tuoi studi/ conoscenze di etologia? Curiosita mia 🙂

       
  23. Aurora

    marzo 31, 2013 at 1:07 pm

    ciao 🙂 giovedi vado a prendere il mio cagnolino…. il padre un pastore belga.. per quanto riguarda il nome… come si insegna a un cane che quello e il suo nome ? grazie 🙂

     
  24. Aurora

    aprile 8, 2013 at 5:47 pm

    Grazie mille 😀

     
  25. peppe

    maggio 5, 2013 at 5:12 pm

    salve,io ho un meticcio di labrador\levriero\pastore di circa 1 anno!è molto socievole e giocherellora,ama stare all’aria aperta e correre come una pazza! l’unico problema è che non vuole assolutamente salire sul bagagliaio della macchina,non so perché (il bagagliaio non è molto alto e lei è abbastanza agile da saltarci dentro) non ha avuto nessuna esperienza negativa per cuoi non dovrebbe salire o dovrebbe avere paura delle passeggiate! vorrei sapere perchè non sale e come posso fare ad insegnarli a salire! fino ad ora l’ho alzata di peso,ma pesa 30 kg e non ce la faccio! mi aiuti,grazie mille!

     
    • cinziaxx

      maggio 5, 2013 at 6:57 pm

      Ciao,
      Dipende se il problema è il “salto” , oppure proprio il bagagliaio non gli va. Una volta che lo metti dentro poi sta tranquillo? Sopporta bene la macchina? L’avete sempre portato nel bagagliaio? Vendono delle rampe apposta per far salire il cane nel bagagliaio, potrebbe essere una soluzione. Oppure puoi provare a farglielo prendere come un gioco… dici che è un cane vivace, quindi potresti incominciare a giocare con lui (se hai la possibilità di mettere la macchina in giardino o in una zona dove il cane sta libero) e lanciargli il gioco nel bagagliaio. Oppure del cibo. QUalcosa che lo spinga a saltare. Quando lo fa non resta che premiarlo e rinforzare sempre piu il comportamento. Poi associ un gesto e una parola ed è fatta. Per quanto riguarda l’esperienza negativa… non è detto che sia necessaria perchè il cane sviluppi una paura (es per i viaggi in macchina) . A volte basta semplicemente che non sia stato abituato correttamente e fin da piccolo(es: un cane che da cucciolo non ha mai salito scale metalliche da adulto potrebbe avere molta paura a farlo, pur non avendo avuto esperienze negative.). C’è da dire che un cane è spaventato o stressato a volte manda segnali poco “vistosi”, nel senso che magari ad un occhio inesperto un cane può sembrare tranquillo quando invece è molto a disagio e sta vivendo un esperienza in modo negativo.Ma non posso sapere se è il tuo caso.
      Spero di averti aiutato 🙂

       
  26. peppe

    maggio 5, 2013 at 7:05 pm

    Ha viaggiato sempre nel bagagliaio anche perchè è stata sempre tranquilla! l’altra volta ho provato con il cibo ma non è salita ugualmete,forse perchè associa il bagagliaio all’andare via da una zona in cui si diverte!

     
    • cinziaxx

      maggio 5, 2013 at 7:32 pm

      mah è strano, perchè a quel punto dovrebbe esserci differenza tra andata e ritorno…nel senso: se state andando in un luogo in cui si diverte e bisogna prendere la macchina, si comporta allo stesso modo? Rifiuta comunque di salire?

       
  27. peppe

    maggio 5, 2013 at 7:44 pm

    si,si rifiuta sia all’andata che al ritorno! anche se all’andata si avvicina alla macchina,al ritorno si pianta per terra qualche metro prima della macchina!

     
  28. martioliani

    maggio 11, 2013 at 10:49 am

    Ciao Cinzia, ti volevo informare (anche se forse già lo saprai) che tra un po’ ci saranno le elezioni per le sentinelle e le collaboratrici e ti pregherei di esserci in quei giorni,a proposito,chi dirigerà le elezioni? Torna al più presto,abbiamo tante domande da farti, ma se preferisci te le faccio qui,decidi tu! Aspetto con ansia la tua risposta! Ciao!

     
  29. Andrea Milani

    maggio 19, 2013 at 12:36 am

    Innanzitutto complimenti per questo blog, davvero invidiabile.
    Metterò un link anche sul mio blog ( http://viewpet.blogspot.it/)

    Ciao, mi chiamo Andrea. io e la mia famiglia abbiamo attivato un servizio di monitoraggio in tempo reale 24h su 24, per i nostri pelosi a quattrozampe. Questo servizio consiste nell’ installazione di una o più telecamere all’ interno di allevamenti, pensioni per cani, toelette, veterinari e tante altre situazioni dove necessita il controllo del proprio animale a noi caro. Il controllo può essere effettuato attraverso Internet con un semplice smartphone, table, computer collegandosi al nostro sito http://www.viewpet.it.
    Questo è un servizio molto utile per gli allevatori perchè attraverso le telecamere di Viewpet, i loro clienti possono vedere i cuccioli una volta che li hanno adottati nel periodo che passa dall’adozione fino a quando si portano a casa il cucciolo, seguendo passo passo la crescita anche nei primi due mesi e mezzo che di solito rimane dall’allevatore.
    Stesso discorso può essere svolto nelle pensioni per animali lasciando il proprio pet mentre si và a lavorare o in vacanza.
    Segui il nostro sito http://www.viewpet.it.

    Saluti Andrea

     
    • cinziaxx

      maggio 30, 2013 at 7:54 pm

      Ciao Andrea!
      Ti ringrazio per il link!:)
      Non conoscevo questo tipo di servizio..ma mi sembra una bella cosa! Sicuramente è una garanzia in più: si ha la certezza di non venire truffati e di poter adottare un cucciolo sano cresciuto in un buon ambiente. E non è poco visto il numero di sedicenti allevatori il cui unico interesse sono i soldi…e traffici connessi…. Inoltre ci sono diversi educatori che potrebbero essere interessati ad un servizio del genere, ad esempio per i problemi da separazione(vedere come si comporta il cane in casa in assenza del padrone). Victoria Stilwell ne ha fatto uso in diverse puntate della sua trasmissione, appunto per capire meglio il problema del cane.
      Non posso che augurarvi di avere successo, l’idea è ottima….visiterò volentieri il vostro sito 🙂

       
  30. martioliani

    maggio 31, 2013 at 1:50 pm

    Grazie Cinzia per aver risposto sul forum,la tua risposta era molto commovente,se non verrai più,ti potrei fare da reporter riferendoti quello che succede sul forum? spero di sì,grazie per il tuo tempo!

     
  31. martioliani

    luglio 12, 2013 at 3:46 pm

    Cinzia, tra poco ci saranno le elezioni,(sempre su missione cuccioli) e vorrei chiederti qualche informazione dato che quest’anno tocca a me e Maddalena fare le elezioni,potrei? Spero di sì!
    P.s.: Ti aspettiamo tutti sul forum, avresti tempo di venire? Grazie in anticipo di tutto! Ciao!

     
  32. Giovanni

    settembre 6, 2013 at 8:05 am

    Buongiorno,
    mi chiamo Giovanni, ho un cucciolo “fantasia” di 12 mesi taglia medio-piccola (12-13 kg). Fa parte della nostra famiglia da quando ha 4 mesi, prima che lo adottassimo è stato un mese e mezzo in un canile in Campania dopo che lo avevano trovato per le campagne con le sorelle all’età di 2 mesi e mezzo circa.
    Alcuni giorni fa senza alcun apparente motivo ha iniziato ad avere terrore della ciotola, gli ho messo la pappa nella sua solita ciotola, nel solito posto, lui è arrivato ci si è avvicinato ed è scappato in cuccia impaurito. Ho provato a cambiare ciotola, usare un piattino o un piatto di carta, Ho anche spostato il tutto in altro punto della casa ma niente. Ha mangiato solo dalla mia mano. Ogni tanto fa la stessa cosa anche con la ciotola dell’acqua. Cosa potrebbe essere il problema? Come posso aiutarlo?
    Grazie,
    cordiali saluti,
    Giovanni

     
  33. ezio

    febbraio 8, 2014 at 4:19 pm

    C’è un indirizzo email dove fare una comunicazione privata?

     
  34. Massimo

    ottobre 6, 2014 at 6:37 pm

    ciao, volevo avere gentilmente un informazione.
    Ho un cane meticcio, meta’ bassotto e metà volpino.
    Ha 4 anni e mezzo è un cagnolino stupendo.
    L’unica cosa che fa’ ultimamente ogni volta che lo porto a passeggio, si mette annusare in giro e dopo di che inizia a leccare dove sta annusando.
    E io non voglio, quindi mi tocca tirarlo di forza.
    Sicuramente sentira l’odore di qualche cane, pero’ non capisco come mai fa questa cosa che oltretutto non mi sembra normale.
    Come posso fare per farlo smettere ?
    Grazie
    Massimo

     
    • cinziadamonte

      ottobre 24, 2014 at 9:45 pm

      Ciao Massimo,
      Perchè non vuoi? Chiaro non vorresti che tuo figlio facesse una cosa dle genere…ma rifletti: è un cane. L’ho visto fare anche al mio qualche volta, ma ho resistito a tirarlo via..dopotutto è un comportamento naturale e se lecca un poco dove sta annusando non gli succede assolutamente nulla. I cani annusano e leccano per avere maggiori informazioni possibili sull’ambiente circostante. Noi non lo facciamo perhcè ci accontentiamo di vedere…non ne abbiamo bisogno.

      Se poi diventa un comportamento troppo frequente, puo darsi che non sia normale.Chiedi anche al veterinario. Certi cani mangiano le proprie feci per “integrare” la dieta in quanto carenti di sostanze (per dirne una). Per cui magari c’è qualcosa che non va.
      Comunque è difficile togliere un abitudine del genere, prima se non altro devi capire perchè lo fa.Togli la causa e lui smetterà… ma se lo fa semplicemente per avere informazioni maggiori, ecco, non ha senso sgridarlo per questo.Puo anche essere che ha iniziato per qualche motivo e che ora sia solo una abitudine. In quel caso (ma solo in quel caso)se riesci a prevenire e tirarlo via pochissimo prima che ci riesca, TUTTE le volte, prima o poi smettera, perchè un abitudine smette di essere tale quando non è piu eseguita per un lungo periodo di tempo(si tratta di comportamenti quasi automatici, inconsci). Avete diversi punti di vista…per molti cani rotolarsi nelle schifezze è normale e utile(questioni di odore), per molti umani (spero tutti) non è affatto una cosa sensata.

      Spero tu risolva le tue preoccupazioni/il suo eventuale problema. Fammi sapere!

      Cinzia

       
      • Massimo

        ottobre 25, 2014 at 7:52 pm

        Grazie Cinzia per avermi risposto, tutto quello che dici e’ vero…..io lo lascio libero di annusare ec….ma non so vederlo leccare per terra piuttosto che la pipi di un altro cane…mi sa di poco igienico. Forse perche poi associo anche il fatto che ogni tanto giocando assieme a lui mi lecca.
        Solo che il suo comportamento un anno fa’ ad esempio non lo avevo mai visto fare.
        Comunque grazie mille ancora.
        Ciao
        Massimo

         
      • cinziadamonte

        ottobre 26, 2014 at 3:09 pm

        Figurati!
        Per lui non credo ci siano particolari problemi di igiene.. ecco invece il ragionamento “poi lecca me” ogni tanto lo faccio anche io..ma se è per questo i cani si leccano anche le parti basse, ed.. ecco.. quello non lo si puo impendire 😉 E’ un problema con cui dobbiamo imparare a convivere…ci si puo sempre lavare, dopotutto. Non credo ci sia molto da fare in questo senso
        Per il fatto che prima non si comportava così, un ipotesi potrebbe essere questa: ha visto altri cani farlo. Il mio cane ha la pessima abitudine grattare forte per terra dopo aver fatto i bisogni. E’ un modo per diffondere ulteriormente il proprio odore, però se non me ne accorgo in tempo finisce per distruggere una aiuola e spargere terra ovunque(anche su di me se mi trovo in una posizione sfortunata). Per tornare al discorso di prima: ha iniziato a farlo quando ha visto che lo faceva un altro cane. Dopodichè è diventata un abitudine anche per lui, subito non lo faceva spesso( e non gli dicevo nulla). Ora, per me non è un gran problema, potrei provare a dissuaderlo in qualche modo, è possibile che ci riesca.. ma per adesso mi limito a stare attenta e tirarlo via prima che combini qualche guaio 🙂 se siamo in montagna lo lascio fare e mi guarda tutto contento scodinzolando, allora non ce la faccio a fermarlo.. sarà per questo che continua, copla mi che invece di intervenire mi metto a ridere 😀 (come quando ha iniziato a sotterrare un bambino)

         
  35. Massimo

    ottobre 26, 2014 at 6:11 pm

    si .mi hai fatto ragionare e vero quello che dici….anche il mio dopo che ha fatto pipi o pupu..inizia grattare perterra con le quattro zampe…mi fa troppo ridere !!! 🙂 la cosa che mi fa intristire un po’ è solamente che il mio bassottino lo vedo 2/3 giorni alla settimana dato che il resto dei giorni lo tiene la mia ex moglie.
    Secondo te, ne approfitto per chiederti anche questo…..il cane capisce o soffre vedendomi pochi giorni cosi ? A volte capita di vederlo per motivi di lavoro dopo 15 giorni.
    Bè quando mi rivede fa dei salti enormi dalla felicita’ !! e io lo coccolo tanto.
    Pero’ ho sempre paura che quando lo riporto dalla mia ex lui stia male.
    Ciao grazie.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: